L’ Associazione “RAGAZZI DEL BRANCO” dal 2005 si occupa di far rivivere la Secolare Sagra di San Sebastiano, altrimenti destinata a perdersi nella memoria dei tempi.

“Il Branco” nasce alcuni anni prima dall’idea di una compagnia di giovani ragazzi, tra i 16 e i 18 anni, di Colle Umberto e paesi limitrofi, con il desiderio di avere un punto fisso dove ritrovarsi…Detto, fatto!!…

Viene donata loro una vecchia roulotte inutilizzata che, da quel momento, diventa la loro “seconda casa”.

Ristrutturata, abbellita e dotata di tutti i confort, sarà collocata nel campo di proprietà di due ragazzi della compagnia, lontano da smog e da rumori. La sera, dopo cena, qui si ritrovavano a chiacchierare, a giocare a carte, ad ascoltare musica e a guardare la TV.

Mancava però qualcosa…dare un nome a tutto questo! È così che venne scelto: “IL BRANCO”!

Ogni anno, nel mese di agosto, alcuni di questi ragazzi aiutavano il Gruppo Alpini nella riuscita della Sagra di San Sebastiano. La festa si svolgeva di fronte alla chiesetta dell’omonimo borgo e come piatto forte venivano serviti “figadei e patate fritte” (patate pelate e tagliate tutte rigorosamente a mano!).

Dopo moltissimi anni, gli Alpini decisero però di abbandonare il progetto. Subentrò così la Pro Loco di Colle Umberto che spostò la manifestazione presso il parco giochi limitrofo, dotato anche di giostre per i bambini.

All’abbandono della Pro Loco, la festa non venne più svolta per un periodo di tempo; finché i ragazzi di via Tarlazzi, ne ripresero le redini. Dispiaciuti di non vedere più portare avanti la “loro” sagra, ripartirono con una nuova organizzazione, coinvolgendo l’intera compagnia. Di lì a poco nacque l’Associazione “RAGAZZI DEL BRANCO”!

Attualmente, nella realizzazione della manifestazione sono aiutati da più di cento volontari, ognuno dei quali mette a disposizione degli altri le proprie esperienze, capacità e creatività, favorendo così momenti di condivisione e conoscenza.

L’affiatamento e la coesione del gruppo, accompagnati dalla costante voglia di rinnovamento sono infatti gli ingredienti principali dell’associazione.

Durante i nove giorni di festa vengono proposte specialità culinarie diverse, associate a serate coinvolgenti e divertenti, rivolte a tutti coloro che amano trascorre qualche ora in compagnia.

Da sempre, parte degli utili sono destinati ad attività di beneficienza, o di sostegno alla comunità, e alla costruzione di strutture ed attività ricreative.